QUAD E OFF-ROAD ad ALTA QUOTA insieme a Claudina

Avventura a quattro ruote con il Quad tra le strade sterrate dell’Etna

Amiche e Amici di SheMotori la nostra fedelissima Claudia Musumeci questa volta ci porta a bordo del Quad, ecco qui il suo racconto vulcanico…

“In Sicilia non ci si annoia mai. Quando tuo fratello e gli amici ti chiedono, come poter passare la domenica, ecco che il pensiero questa volta non va alla mia amica di avventure, la Panda 4×4, ma al “QUAD”. Così chiamo Alessandro Lo Giudice, punto di riferimento ad Etna Nord insieme a Carmelo Di Francesco, team di EtnaQuad, e prenoto un’escursione, un off-road alternativo.

Appuntamento alle 14.30 al Rifugio Ragabo, che si trova a 13km da Linguaglossa percorrendo la strada Mareneve che porta a Piano Provenzana. Salutiamo Alessandro che ci porge casco e sotto casco monouso, e pronti per andare in sella al Quad, dei Polaris Trail Boss 330 automatici, e lì qualche spiegazione per prendere confidenza con il mezzo soprattutto per chi si cimenta per la prima volta e guidare con massima sicurezza e rispetto per la natura.


Io ho il piacere di andare con Alessandro ed il suo Polaris Scrambler 500 automatico, un ragazzo che dalle nostre parti non ha bisogno di presentazioni ma voglio dirvi qualcosa di lui. Alessandro ha 43 anni, le moto sono nel suo Dna, una passione per le due ruote e per la natura che va ben oltre, un hobby che nonostante è diventato lavoro riesce sempre a trasmettere entusiasmo a chi lo ascolta, anzi è come se aumenti sempre di più. Non si ferma mai, infatti ha partecipato a diverse spedizioni nel Sahara Tunisino, Marocco e isole Canarie. È accompagnatore IGAST, socio del Club Alpino Italiano e grande conoscitore dell’Etna e della Sicilia  orientale, sempre alla ricerca di posti unici e avventure adrenaliniche.

Si parte, Alessandro fa strada. Iniziamo percorrendo strade sterrate nel fitto bosco dell’Etna su vecchi sentieri che venivano sfruttati per uscire il legname con i muli.


Durante il tragitto abbiamo attraversato l’ultima colata lavica che nel 2002 era diretta verso Linguaglossa.

Parcheggiamo i quad e risaliamo un tratto di roccia vulcanica che ci porta ad uscire dal bosco e goderci la maestosità dell’Etna che purtroppo oggi s’intravede soltanto, a causa delle nuvole, ma la percezione che abbiamo qui è unica, un contrasto di colori, dal nero della roccia vulcanica, al verde della natura. 

(colata lavica del 2002)

Si riparte ed Alessandro mi cede il posto guida, e proseguiamo. È una guida diversa e molto divertente, che mi affascina sempre, così anche le altre due ragazze vogliono provare, e mi dispiace per i maschietti ma gli è proprio piaciuto molto e non volevano più cedere il volante. 

Continuiamo a percorrere le strade sterrate dell’Etna, tratti di fitto bosco e punti completamente scoperti ed ogni tanto l’istinto di premere un po’ di più l’acceleratore, o di provare un punto diverso prevale.

 Altra sosta per visitare la “Grotta di Corruccio”. Percorriamo degli scalini naturali che ci permettono di addentrarci all’interno di questa galleria a scorrimento lavico, qualche informazione sul come una colata lavica particolarmente fluida può dare vita a delle vere opere d’arte e proseguiamo verso l’uscita. I quad ci aspettano ma Alessandro ci trattiene per farci notare che siamo sul bordo di un vecchio cratere e in queste rocce riusciamo a vedere i minerali che li compongono, dando vita a colorazioni diverse che brillano alla luce.

(Grotta di corruccio)

Ultimo tratto, e rieccoci al punto di partenza, ma si sa che quando ti diverti il tempo passa in fretta. Il quad è un mezzo straordinario! Offre l’agilità della moto e la stabilità dell’auto e come sempre rimango soddisfatta, nonostante sono sempre fedele alla mia panda, che come il quad ti permette di raggiungere luoghi e posti incantevoli, ma ha la particolarità di farti restare liberamente all’aperto e a stretto contatto con la natura, anzi oggi siamo rientrati fin troppo puliti per la poca polvere ed assenza di fango che in altre occasioni non sono mancate.

Grazie Alessandro per la fiducia, la professionalità e per come racconti con Passione ciò che ci circonda e l’evoluzione dell’Etna, insomma un’avventura ricca di cultura, e natura.

(da sinistra verso destra: Fabio, Graziana, Santo, le due Claudia, Alessandro)

Alla prossima!

By Claudina

e voi Amiche se volete raccontarci le vostre Avventure #ontheroad scriveteci a infoshemotori@gmail.com la nostra redazione sarà felice di mettersi in contatto con voi;)

Ankle Cheap Christian louboutin Women Ron Ron Louboutin 100mm Red Black Pumps Sale Women.