Renault Megane Sporter – testdrive

On the road tra Puglia e Basilicata al volante della nuova Renault Megane Sporter.

Volare, Volare  stiamo ascoltando Modugno a casa “sua” al volante della nuova Renault Megane Sporter, in Puglia on the road tra le vie di Pomigliano a Mare, e ci fermiamo proprio dove si trova una bellissima statua che raffigura, Domenico Modugno, il padre di tutti i cantautori italiani.

Schermata 2016-10-08 alle 09.58.45
E’ aria di vento nuovo per le station wagon, sempre enormi, ma curate nel design quasi che la loro immensa lunghezza si dimentica per concentrarsi sui dettagli, interni ed esterni e la ben voluta tecnologia.
La nuova Megane Sporter è una station wagon che associa eleganza e dinamismo, offrendo tutte le prestazioni, tecnologie e motorizzazioni della berlina Megane.
A guardarla bene si scopre la finitura cromata, che circonda, su tutte le versioni, la linea di cintura della scocca e  risale sul terzo finestrino laterale, dall’aspetto nero brillante.


Ottimo lavoro del designer Laurens van den Acker come su tutte le ultime Renault molto apprezzate dal pubblico.
L’impegno messi negli elementi stilistici produce l’illusione di un tetto leggero, sospeso nell’aria, valorizzando un design dalla forte personalità, una personalità che non si esaurisce nell’essere più grande.


Le barre da tetto integrate, in alluminio anodizzato dall’aspetto opaco, sono di serie dal secondo livello di equipaggiamento. La  Sporter presenta una firma luminosa distintiva, un elemento estetico che piace e anche molto dato che proprio sul posteriore le luci di stop sono ben visibili e saltano subito all’occhio.


La Megane Sporter è il veicolo più basso e dotato delle carreggiate più larghe della categoria, che ne rafforzano l’assetto stradale.


Punti di forza
-un vano bagagli facile da configurare  e facilmente modulabile, per facilitare la vita quotidiana. Leader per lunghezza di carico con 2,70 mt.

La Megane Sporter propone un volume del vano bagagli di 521 dm3 VDA equivalente a quello del modello che sostituisce.La sceltacde così su due posizioni per il pianale del vano bagagli:
posizione alta, che forma un pianale piatto con il divano posteriore ripiegato, facilitando il carico di oggetti voluminosi e lasciando libero un vano di 50 dm3 VDA sotto il pianale; e posizione bassa del pianale, che corrisponde al volume massimo del vano bagagli. Il sistema di compartimentazione integrato consente di dividere in due il vano bagagli (anteriore/posteriore), evitando che gli oggetti possano scivolare. Grazie a questo sistema, un oggetto pesante, come una confezione di brick di latte, non scivolerà in fondo al vano bagagli durante le manovre;


Si aggiungono anche i vani portaoggetti laterali, ai due lati del vano bagagli, a livello dei passaruota; un gancio, ai due lati, che consente di appendere una borsa; in opzione, una rete di ritenuta dei bagagli, che può essere disposta in posizione verticale; tendina copri-bagagli morbida, che può essere facilmente avvolta per semplificare il carico e riposta in un alloggiamento dedicato sotto il pianale, preservando il volume del vano bagagli.

Grazie alle maniglie situate nel vano bagagli, il sistema “Easy Break” consente di sbloccare e ripiegare automaticamente il divano posteriore con funzionalità 1/3-2/3;


Altro punto riguarda il comfort ai massimi livelli, particolarmente per i passeggeri posteriori con un raggio alle ginocchia di 216 mm, al miglior livello del segmento;
posizione di seduta più confortevole, con un divano posteriore ancora più inclinato di quello di Mégane 3 Sportour (27° invece di 25°); larghezza alle spalle (1441 mm sui sedili anteriori e 1377 mm su quelli posteriori) al miglior livello del segmento.


Com’è dentro?
Nell’abitacolo troviamo sedili avvolgenti con poggiatesta integrati con impunture blu e logo sport a scacchi, che offrono comfort e rafforzano il contenimento laterale.


Tre sellerie disponibili (a seconda dei Paesi): tessuto, pelle Alcantara® a fasce blu, pelle Alcantara® a fasce nere.
Tocchi di blu nell’abitacolo, sulle modanature e le impunture, che richiamano la tinta esterna identitaria Blu Iron.
Volante con razza specifica, che favorisce la presa. e la firma GT-Line o GT sulla modanatura della plancia, che richiama il badge laterale esterno.
Alla guida è semplice e molto confortevole, impostiamo la modalità eco per poi passare a quella sportiva, la sensazione è quella di un piacere di guida che si adatta alle proprie esigenze. Una guida rilassata e più vivace ove permesso, sicuramente un lungo viaggio con la Megane Sporter è ideale per capire quanto bene si sta. Noi l’abbiamo guidata per qualche ora, viuzze e Autostrada con tante curve e ci siamo trovati benissimo, nella versione Bose, abbiamo cercato di non viaggiare troppo con i nostri pensieri, accompagnati dai nostri cantanti preferiti, aspettiamo ora il prossimo viaggio, compagna perfetta per chi fa tanti e tanti chilometri per tutti i giorni, per le famiglie e sportivi che viaggiano con attrezzature ingonbranti..
Il prezzo ? Sicuramente competitivo parte da 19.900 euro

Per i più sportivi?
Si punta sulla Sporter GT, presentata lo scorso marzo al Salone di Ginevra 2016, il design  riprende il DNA di Renault Sport e un vasto spazio di carico, il sistema 4CONTROL a quattro ruote sterzanti, due motorizzazioni specifiche: Energy TCe 205 EDC ed Energy dCi 165 EDC.
Due parole sul 4CONTROL  che gestisce la sterzata delle ruote posteriori. Specificamente parametrato dagli ingegneri di Renault Sport per Nuova MEGANE Sporter GT, il 4CONTROL conferisce dinamismo e precisione su strade sinuose. La guida diventa più precisa, più serena, procurando un reale piacere di guida, in qualunque modalità di guida. In situazione di emergenza, le quattro ruote sterzanti rassicurano una reattività immediata. Inoltre, il sistema offre stabilità a velocità sostenuta e maneggevolezza a bassa velocità, nelle manovre, con un’agilità in città poco comune per una station wagon. Il 4CONTROL calcola e corregge l’angolo di sterzata delle ruote posteriori cento volte al secondo, per garantire una stabilità ottimale.

La tecnologia? Lo stare “connessi”
La nuova Megane Sporter propone R-LINK 2 e il suo schermo touchscreen verticale da 8,7 pollici (22 cm). Esclusivo nel segmento, il touchscreen è molto confortevole da utilizzare, grazie a un funzionamento simile a quello di uno smartphone o di un tablet. R-LINK 2 è disponibile anche in formato 7 pollici (18 cm) orizzontale.
Per chi non lo sapesse il sistema R-LINK 2 consente di gestire con grande semplicità e sicurezza:
navigatore, in particolare grazie al riconoscimento vocale; telefono; radio; applicazioni; dispositivi di assistenza alla guida; climatizzatore. È possibile beneficiare gratuitamente per un anno di un pacchetto che comprende TomTom Traffic, un catalogo di applicazioni coerenti con un utilizzo automobilistico (guida Michelin, Coyote e molte altre, in funzione dei Pasi), e l’aggiornamento delle mappe Europa (a seconda dei Paesi).

L’acustica del sistema audio proposto da Megane Sporter è stata migliorata rispetto al modello che sostituisce grazie a altoparlanti più grandi (160 mm di diametro invece di 130 mm) e meglio posizionati nella parte inferiore delle porte. Da sottolineare, inoltre, l’eccellenza del suono Auditorium / 8 Altoparlanti per i veicoli equipaggiati con R-LINK 2.

Sui veicoli equipaggiati con sistema audio Bose®, gli ingegneri di Bose e di Renault hanno lavorato in stretta collaborazione per elaborare un suono su misura, grazie alla localizzazione ottimale di 11 altoparlanti di performance elevate suddivisi nell’abitacolo. L’altoparlante centrale anteriore offre maggiore precisione nella riproduzione del suono, mentre la cassa dei bassi con doppio altoparlante è integrata nel vano bagagli, per trasmettere le basi della musica. L’insieme assicura un suono realistico, limpido ed equilibrato, riproducendo fedelmente ogni nota, ogni dettaglio, ogni sfumatura musicale.
Una guida personalizzabile grazie alla tecnologia MULTI-SENSE®, una tecnologia che consente di personalizzare l’esperienza di guida in funzione dell’umore o dei desideri del conducente, intervenendo sulla resistenza dello sterzo, sulla risposta del pedale dell’acceleratore e del motore, sui tempi di passaggio dei rapporti con una trasmissione automatica EDC, sul sistema a quattro ruote sterzanti 4CONTROL® (sollo sulla versione GT), sull’atmosfera luminosa dell’abitacolo e sulla funzione massaggio del sedile conducente.

Un pulsante MULTI-SENSE®, presente sulla consolle, consente di accedere direttamente alle cinque modalità di guida visualizzate sullo schermo di R-LINK 2: Neutro, Sport, Comfort, Perso ed Eco.
Le atmosfere luminose associate sono cinque: seppia, rosso, blu, viola e verde. L’atmosfera prescelta è presente nell’illuminazione della consolle e dei pannelli delle controporte anteriori e posteriori, sulle versioni di fascia alta, ed è abbinata al colore di visualizzazione dello schermo TFT del cruscotto e dello schermo di R-LINK 2.
Inoltre, grazie alla tecnologia MULTI-SENSE®, il conducente può personalizzare la sonorità del motore scegliendo fra 3 modalità: Neutro, Comfort e Sport.

La visualizzazione sull’Head-Up Display a colori, a scomparsa, migliora la sicurezza e il comfort del conducente, permettendo una grande leggibilità e facilità di utilizzo dei dispositivi di assistenza alla guida (ADAS). Senza costringere il conducente a distogliere lo sguardo dalla strada, lo schermo visualizza informazioni utili, a vantaggio di una guida serena: velocità istantanea, guida del navigatore, dispositivi di assistenza alla guida.

La Megane Sporter beneficia delle più recenti tecnologie di assistenza alla guida, presenti su Espace, Talisman e nuova Megane. I dispostivi ADAS, accessibili e attivabili dal Tablet R-Link 2, permettono di mettere in sicurezza: regolatore di velocità adattivo (ACC), frenata di emergenza attiva (AEBS), avvisare: allarme per superamento della linea di carreggiata (LDW), allarme distanza di sicurezza (DW), allarme superamento limiti di velocità con riconoscimento della segnaletica (OSP con TSR), sistema di sorveglianza dell’angolo morto (BSW), facilitare: parking camera, commutazione automatica abbaglianti/anabbaglianti (AHL), sensori di parcheggio anteriori, posteriori, laterali ed Easy Park Assist (parcheggio automatico “mani libere”).
Nel dettaglio come e cosa sono
Cruise control adattivo (ACC)
Adatta automaticamente la velocità per conservare una distanza predeterminata rispetto all’auto che la precede. IFrenata di emergenza attiva (AEBS)
Attiva tra 30 e 150 km/h, avverte il conducente in caso di rischio di collisione con il veicolo che lo precede. In assenza di reazioni o in caso di reazione insufficiente del conducente, i freni vengono attivati automaticamente, per evitare o attenuare la collisione.
Allarme per superamento della linea di carreggiata (LDW)
Attivo da 70 km/h, avverte il conducente del superamento involontario della linea di carreggiata, continua o tratteggiata. Questo dispositivo contribuisce alla sicurezza a bordo, avvisando il conducente che la traiettoria seguita può provocare un’uscita di strada.
Allarme distanza di sicurezza (DW)
Aiuta il conducente a rispettare le distanze di sicurezza. Un pittogramma di allarme, che corrisponde all’intervallo di tempo che separa Nuova Mégane dal veicolo che la precede, si illumina con una forma intuitiva di barre sul quadro strumenti o sull’Head-up Display. Il sistema è operativo a partire dai 30 km/h.
Allarme superamento dei limiti di velocità con riconoscimento della segnaletica (OSP con TSR)
La lettura dei pannelli di segnaletica, realizzata grazie a una telecamera, informa il conducente della velocità regolamentare imposta nell’area attraversata e propone di registrarla come valore di consegna per il cruise control (Disponibile a seconda dei Paesi).
Sensore angolo morto (BSW)
Per favorire manovre di sorpasso sicure, il sistema avverte il conducente, con un segnale visivo sui retrovisori esterni, della presenza di un veicolo nell’angolo morto. Il sistema è operativo tra 30 km/h e 140 km/h.
Commutazione automatica abbaglianti / anabbaglianti (AHL)
Gli abbaglianti automatici consentono, grazie a un sensore della telecamera, di individuare i veicoli che si avvicinano in senso opposto e le luci posteriori dei veicoli che precedono, in modo da passare alla modalità anabbaglianti. La funzione può anche prendere in considerazione l’illuminazione pubblica.
Easy Park Assist
Dopo aver aiutato il conducente a identificare un posto di parcheggio, misurando lo spazio disponibile grazie ad appositi sensori, il sistema prende la mano sullo sterzo durante la manovra di parcheggio. Il dispositivo Easy Park Assist accetta 3 modalità di parcheggio: parallelo, perpendicolare o a spina di pesce. Lo schermo centrale visualizza tutte le informazioni relative alla manovra (rappresentazione grafica, retrocamera e sensori). Il conducente conserva tuttavia il controllo della frenata e dell’accelerazione durante la manovra. Il sistema è operativo fino a 30 km/h.
Motorizzazioni per tutte le esigenze la nuova Megane Sporter (esclusa GT) propone cinque motorizzazioni diesel e tre motorizzazioni benzina (consumi ed emissioni omologate secondo la normativa applicabile).


Le nuove Megane Sporter, Sporter GT-LINE e  Sporter GT arriveranno nelle concessionarie ad ottobre, ma gli ordini sono già aperti dal 5 luglio.




Ankle Cheap Christian louboutin Women Ron Ron Louboutin 100mm Red Black Pumps Sale Women.