VOLVO – 60 anni di sicurezza in auto #volvo

A bordo della Volvo V60 Cross Country quattro chiacchiere con Chiara Sironi – Fashion Blogger sicurezza e moda in gravidanza e…. cinture allacciate !

Oltre all’invenzione della cintura di sicurezza a 3 punti, che ha permesso da allora di salvare più di un milione di vite umane,

Volvo si è concentrata anche sulla protezione dei più piccoli a bordo. 1959- 2019 60 anni di sicurezza a bordo di Volvo.

A bordo della Volvo V60 Cross Country quattro chiacchiere con Chiara Sironi – Fashion Blogger sicurezza e moda in gravidanza e…. cinture allacciate !

Facciamo un salto nella storia
1959: invenzione della cintura di sicurezza a 3 punti, montata ufficialmente per la prima volta su una Volvo PV544

A partire dal 1964, quando Volvo inventa e testa per la prima volta al mondo il seggiolino per trasportare i più piccoli della famiglia ( da 1 a 7 anni), ispirandosi alle sedute degli astronauti e pensati per essere montati al contrario rispetto al senso di marcia in modo da bilanciare le forze in caso di collisione e proteggere testa, schiena e collo. Sarà nel 1972 che questa invenzione diverrà ufficialmente disponibile per il mercato automotive.

Nel 1978 volvo lancia il 1° cuscino di rialzo per bambini oltre i 7 anni e fino al metro e 40 di altezza, in modo tale che la posizione della cintura di sicurezza potesse garantire una protezione il più ottimale possibile anche ai non adulti.

Dal 1990 queste soluzioni per i più piccoli sono state integrate anche come accessori delle sedute, per il massimo comfort di tutti.Volvo mette a disposizione anche una linea guida specifica, una serie di raccomandazioni su come far viaggiare i bambini e sulle modalità di impostazione degli airbag on board.

E.V.A initiative
Dal 1970 Volvo raccoglie tutte le informazioni dagli incidenti stradali nell’ottica di fornire una protezione il più possibile omogenea a tutti gli occupanti dell’abitacolo. Non solo agli uomini. In particolar modo si pone più attenzione alle donne, alla loro conformazione fisica e ad una differente protezione che ne tenga conto. 

Un impegno portato avanti con passione da Lotta Jakobsson Ingegnere biomeccanico in Volvo da 25 anni,mamma di due figlie, che ha ideato un manichino per i crash test che riproduce le fattezze delle automobiliste in stato di gravidanza. Questo per valutare l’efficacia di cinture di sicurezza e airbag, e misurare la pressione che i sistemi di contenzione esercitano quando sono attivati. Riultati importantissimi che puntano ad una sempre maggior protezione delle donne incinte e dei futuri nascituri quando viaggiano in auto.

Cintura in Gravidanza
Le cinture di sicurezza sono obbligatorie sempre e per tutti, anche durante la gravidanza. Questo principio può essere derogato solo nel caso in cui il ginecologo abbia stabilito che la donna gestante versa in condizioni di rischio particolari.
Questa è dunque l’unica casistica nella quale è possibile derogare ad un obbligo che tuttavia è a tutela assoluta non solo della gestante ma anche del bimbo.

Non c’è alcuna evidenza del fatto che portare le cinture sia difatti rischioso per le donne incinta, anzi c’è evidenza del contrario. In caso di grave incidente la mortalità materna passa dal 4% in condizioni di cintura agganciata al 33% nel caso di cintura non agganciata.
Le cinture vanno indossate durante tutti i nove mesi di gravidanza, finanche nel giorno del parto. É certamente opportuno comunque prendere alcune precauzioni nel posizionamento della cintura. Ecco di seguito qualche suggerimento.
La cintura di sicurezza durante la gravidanza deve essere posizionata al di sotto del pancione per quanto riguarda il segmento orizzontale, dunque sulla parte alta delle gambe. Il segmento trasversale deve invece stare sopra una spalla e attraversare il petto in diagonale tra i due seni.
Questo posizionamento della cintura permette di viaggiare in sicurezza e senza particolari disagi. Il bimbo viene protetto dagli urti e lo stesso accade per utero e sacca amniotica che a loro volta proteggono il feto.

Cod. str. art. 172. c.3: «sono esentati dall’obbligo di indossare le cinture di sicurezza: le donne in stato di gravidanza, sulla base della certificazione rilasciata dal ginecologo curante che comprovi indicazioni di rischio particolari conseguenti all’uso delle cinture di sicurezza»

Ankle Cheap Christian louboutin Women Ron Ron Louboutin 100mm Red Black Pumps Sale Women.