Elettrificazione Volvo e Vision 2020 in una parola svedese Omtake

Volvo va avanti con il processo di elettrificazione, non solo puro elettrico, ma anche l’ibrido in tutte le sue declinazioni.

Ed eccoci siamo nella sede di Bologna di Volvo Auto Italia, per scoprire le nuove offerte e fare un punto sulla situazione Vision 2020.


Vi parlo molto di Volvo, ma sto scoprendo piano piano sempre di più questa grande Casa svedese e non solo le auto … in realtà un po’ di anni fa, io buttavo l’occhio qua e la e quasi non se ne vedevano più molte in giro qui in Italia, ma ora noto #ontheroad di quanto le cose siano molto cambiate.


E stanno evolvendo sempre di più in positivo per Volvo … e cosi mi ritrovo a bordo di una Volvo XC60 plugin hybrid per i colli bolognesi, percorriamo strade extraurbane fino quasi a Ferrara, vi suggerisco questo itinerario perché ci sono degli scorci tra prati e paesino davvero belli, e trattorie a cui è impossibile resistere per le prelibatezze locali!

La Volvo XC60 T8 Hybrid rappresenta lo sviluppo “green” del best seller svedese, la Volvo XC60. Quindi una doppia anima, seduta comoda e comandi a portata di mano e un livello qualitativo sbalorditivo.

Sportiva, elegante, super tecnologica e soprattutto “verde”, in grado quindi di permettere a chi la guida, di poter accedere nelle zone a traffico limitato, capace anche di dare ottime prestazioni ed un grande risparmio in termini di consumi.

Questa occasione è per noi uno spunto per chiedere a Michele Crisci – Presidente Volvo Car Italia il punto della #vision2020 due non solo scopriamo la volontà di produrre auto sempre più sostenibili ma anche l’impegno attraverso iniziative come il “Sustainability Report” come l’impegno di non usare più plastica monouso in nessuna attività della compagnia entro il 2019, l’adesione all’iniziativa “Cleans Seas” delle Nazioni Unite e il progetto PlasticLess  con LifeGate.

Proprio a riguardo di quest’ultimo abbiamo visto con i nostri occhi la funzione dei seabin a Riccione con il sindaco Renata Tosi ma ecco qui il nostro video

Dovete saper che nell’estate del 2017 Volvo Cars ha suscitato grande scalpore a livello internazionale quando ha annunciato che dal 2019 tutti i suoi nuovi modelli che saranno presentati sul mercato avranno un motore elettrico.
Ciò significa che Volvo offrirà unicamente auto mild hybrid, ibride plug-in o unicamente elettriche.


Qualche passo indietro …nel 2012 Volvo fece uscire per la prima volta la Volvo V60 D6 Plug-In Twin Engine , la prima ibrida a gasolio del marchio e sicuramente tra le prime al mondo. Nel 2014 uscì la Volvo xc90 T8 Twin Engine. Questa in particolare sviluppava fino a 407 Cv di potenza, a fronte però di emissioni da 49 g/km di CO2. La produzione attuale di Volvo può ora contare su ben due piattaforme di sviluppo: la più recente è la CNA, pensata per le compatte (su di essa è stata sviluppata la nuova XC40), mentre la seconda è la SPA, concepita per favorire lo sviluppo delle auto elettrificate e che verso il 2022 dovrebbe vedere la nascita di una seconda versione aggiornata. Su quest’ultima si potranno sviluppare sia le auto mild hybrid, aiutate dal sistema di recupero dell’energia frenante, che le plug-in hybrid  e le elettriche al 100%. Tutte queste vetture, comprese le Polestar performanti, vedranno la nascita di nuovi modelli elettrificati, caratterizzati da una nuova nomenclatura, in modo che si possa riconoscere il tipo di motore per ogni singola auto, comune già avveniva per diesel e benzina.

Le mild hybrid con sistema di recupero dell’energia frenante useranno la lettera “B”, da Brake Regeneration; le plug-in hybrid, come già noto, useranno invece la “T”, da “Twin Engine”; infine abbiamo le elettriche al 100% che arriveranno nei prossimi anni, che verranno caratterizzate dalla lettera “P”, da Pure Electric. Compariranno progressivamente su tutte le auto del marchio svedese, in modo da abbassare in maniera drastica le emissioni di CO2 In questo momento Volvo offre sul mercato 10 configurazioni di auto con 1.500 euro di incentivi e altre 10 che invece pagano in varie misure il malus, 6 pagano 1.100 euro mentre le ultime 4 sono a 1.600 euro

Tutti i progetti che Volvo sta sviluppando nell’ottica dell’elettrificazione della sua gamma hanno comportato anche la creazione di nuove tecnologie, alcune delle quali siamo già abituati a vedere sulle nostre auto come ad esempio del sistema Start&Stop. Altri sistemi, invece, non sono altrettanto scontati, come ad esempio la tecnologia “Brake by Wire” che consente di incrementare ancora di più il recupero dell’energia frenante (fondamentale per i mild hybrid). Sui benzina fa invece il suo debutto il nuovo E-Charger, che va a sostituire in maniera più efficiente la sovralimentazione elettronica, così da abbassare la rumorosità e ridurre i consumi. Solo una piccola anticipazione di quello che ci aspetta sui prossimi modelli della casa, sperando che nel frattempo anche le infrastrutture del nostro Paese possano evolversi allo stesso ritmo. 

Il motore Volvo Twin Engine combina un motore a benzina con turbocompressore e compressore volumetrico e un motore elettrico.

Grazie a questa tecnologia ad alta efficienza sulla Serie 90 e sulla Serie 60 riesce a sviluppare una potenza complessiva di 390 CV (288 kW) a fronte di un consumo di appena 2,1 l per 100 km (esempio dell’XC60) e garantisce la modalità di guida perfetta per ogni situazione.

Le tre modalità di guida permettono infatti al conducente di godere dei vantaggi di entrambi i sistemi di propulsione (motore benzina ed elettrico). A seconda della situazione di guida e del proprio umore è possibile scegliere in modo flessibile la modalità di guida più adatta

Modalità HYBRID
Massima autonomia con un consumo di 2,1 l per 100 km.
Modalità PURE
Autonomia di 45 km e fino a 125 km/h.
Modalità POWER
Potenza di 390 CV (288 kW) / 640 Nm da 0 a 100 km/h in 5,3 secondi.

Su questo punto facciamo un focus con Roberto Lonardi – PR Volvo Car Italia e Gianluca Fabbri – Ufficio Stampa Volvo Car Italia

Mi piace riportare qui proprio il pensiero e la filosofia di Volvo mette da sempre le persone al primo posto. L’obiettivo è di essere all’avanguardia per un futuro più sicuro, meno inquinato e più piacevole. Di che cosa avranno bisogno le persone? Come guideranno? Per rispondere a queste domande, a volte è necessario sfidare le convenzioni per trovare nuove strade. Realizzare soluzioni che rendono la vita delle persone migliore, più facile e sicura è naturale quanto respirare. È questa la filosofia di Volvo.

Secondo la nostra visione, per il 2020 nessuno dovrà più perdere la vita o restare gravemente ferito all’interno di una nuova Volvo. Hakan Samuelsson – Presidente e Ceo di Volvo Car Group

Ankle Cheap Christian louboutin Women Ron Ron Louboutin 100mm Red Black Pumps Sale Women.