Coppa d’oro delle Dolomiti 2019

Il fascino delle auto d’epoca in un territorio magico.

Si è conclusa domenica 21 luglio l’edizione n°72 della Coppa d’oro delle Dolomiti, la tanto attesa gara di regolarità classica, prima e storica tappa del Campionato Italiano Grandi Eventi firmato Aci Sport.
Un percorso rinnovato, con base a Cortina d’Ampezzo, che dal 18 luglio ha portato i partecipanti a sfidarsi tra i tornanti nel cuore delle Dolomiti, patrimonio Unesco che tutto il mondo ci invidia.
Due manches decisamente impegnative, per un totale di 440 km durante i quali i piloti hanno dovuto affrontare 91 insidiose prove cronometrate, 6 di media-di cui 17 rilevamenti segreti- e 11 controlli orari, in cui massima concentrazione, ritmo e feeling di equipaggio sono elementi determinanti.

La domenica ha decretato vincitrice la coppia Moceri e Dicembre su Fiat 508 C del 1939 nei colori della Scuderia Targa Florio, seguiti dall’equipaggio Sala e Massa su Lancia Aprilia del 1937 della Scuderia Emmebi e infine terzi Margiotta e La Chiana su Volvo Pv 444 del 1947 schierata dalla Scuderia Volvo Club che si aggiudica la vittoria della Coppa d’oro in qualità di Scuderia.

Per il team ufficiale Volvo, decisamente una gara fortunata e all’incetta di premi. L’equipaggio Margiotta-La Chiana si è aggiudicato infatti anche il primo posto nella classifica prove di media e il primato del settore di riferimento. Secondo piazzamento di settore conquistato anche dagli altri due equipaggi schierati, composti dalle coppie Fabbri-Bertieri ( 8° nella classifica generale assoluta) e Zanasi-Bertini ( 7° assoluti). 
Grazie ai preziosi punti raccolti dagli equipaggi e non per ultimo l’affidabilità, che ha consentito di portare tutte le vetture Volvo al traguardo, la classifica Scuderie del Campionato Italiano Grandi Eventi vede la Scuderia Volvo Club al comando.
La coppa d’oro delle dolomiti sì è confermata anche quest’anno un appuntamento imperdibile per gli appassionati delle vetture d’epoca: basti pensare che sono stati ben 70 gli equipaggi iscritti alla manifestazione, molti provenienti da paesi esteri. Non solo italiani ed europei, dunque, ai nastri di partenza ma anche rappresentanti di Cina, Emirati Arabi, Giappone, Messico e Sud Africa. 

La gara ieri e oggi
Partita il 20 luglio 1947 con il nome di Coppa delle Dolomiti, dal 1948 al 1950 adotta il nome di Coppa Internazionale delle Dolomiti. Dall’anno successivo, 1951, il nome è quello che conosciamo ancora oggi: Coppa d’Oro delle Dolomiti.
Per le prime dieci edizioni, dal 1947 al 1956, Coppa d’Oro è stata una gara di velocità pura. Si svolgeva in un’unica giornata con partenza e arrivo a Cortina d’Ampezzo ed è entrata nella storia grazie al prestigio dei piloti, delle auto partecipanti e grazie alla particolarità e al fascino del percorso, sempre uguale a sé stesso: 303,800 km attraverso le Dolomiti Bellunesi.

Oggi Coppa d’Oro delle Dolomiti è una gara di regolarità classica per auto storiche, prodotte fino al 1971.

Credits photo @Vito Cartafalsa

Ankle Cheap Christian louboutin Women Ron Ron Louboutin 100mm Red Black Pumps Sale Women.