SsangYong Tivoli Juice – test drive

Con la SsangYong Tivoli Juice on the road tra monti, lago e…a tavola in Basilicata

Amiche a Amici questa volta siamo a bordo della SsangYong Tivoli Juice, una edizione limitata prodotta in soli 90 esemplari.
La SsangYong Tivoli è un crossover prodotto dalla casa sud coreana SsangYong Motor Company a partire dal 2015.
Si tratta della prima auto realizzata in collaborazione con Mahindra & Mahindra; prende il nome di Tivoli, cittadina del Lazio, ed è stato scelto perché al contrario è “I lov it” 

La nuova Tivoli, al pari delle altre Special Edition, vanta una dotazione di serie generosa..  viene offerta con cerchi in lega da 18 pollici, neri con taglio diamantato, carrozzeria bicolore Orange Pop con tetto nero, specchietti retrovisori ripiegabili elettricamente con indicatori di direzione integrati. Ma andiamo per ordine.

Le sue caratteristiche sono la livrea sgargiante, si fa notare per il suo design originale e muscoloso e per la sua tinta.
Ecco qui il nostro video test

Partiamo dal colore Orange Pop che mette in risalto le forme intriganti della Tivoli, grazie anche al contrasto con il tetto nero e con le protezioni che sono evidenti nella zona anteriore ed in quella posteriore. L’effetto bicolor piace anche perchè stacca e la rende più glamour.

All’interno si notano subito il volante e il pomello del cambio in pelle, le maniglie delle portiere sono cromate e il battitacco è in alluminio; le alette parasole con gli specchietti di cortesia si illuminano automaticamente.

Cosa troviamo a bordo?
È presente il climatizzatore bi-zona, lo Smart Audio System con mappe TomTom, il display Touch Screen da 7 pollici con retrocamera posteriore, il sistema di connettività Android Auto, Carplay Apple e la radio DAB. Anche i fari a led anteriori e posteriori con quel taglio si collocano molto bene con il taglio squadrato della Tivoli.

Alla guida …sentiamo un po’ di rigità dell’assetto, e preferiamo inserire la modalità sport, per lo sterzo, ma c’è anche quella confort e normal a seconda del proprio piacere di guida.
La guida è semplice in questa versione abbiamo il cambio manuale che piace e non, ma è per molte un simbolo del saper guidare…anche se siamo sincere avere una vettura con il cambio automatico ci alleggerisce la guida e i pensieri soprattutto nella code ecc…

La versione da noi provata nasconde sotto il cofano un propulsore diesel 1.600 cc da 115 CV 2WD

Sul fronte sicurezza la Juice dispone di 7 airbag, è equipaggiata con l’AEBS, Advanced Emergency Braking System, fornito in combinazione con l’FCW, Forward Collision Warning: il sistema è in grado di monitorare la corsia di marcia, individuare la presenza di eventuali ostacoli e di frenare l’auto in caso di rischio di collisione.

e adesso Tivoli?
È un’auto per chi ama farsi notare ed ha una forte personalità

Con la SsangYong Tivoli Juice si punta ad un pubblico giovanile.
I prezzi per questa partono da 24.500 …

Con la nostra compagna di viaggio abbiamo percorso diversi km.
Un giorno al lago di Como con un piacevole passaggio in traghetto fino a Bellagio e poi via un longer test.
Siamo andate a scoprire un progetto di ospitalità che come obbiettivo si è posto quello di riunire le grandi eccellenze del mondo food, wine e benessere non ha potuto fare a meno di coinvolgere la famiglia Iaccarino, legata alla proprietà da un’amicizia trentennale, per tracciare, fin dalle prime fasi, il disegno di quello che si è appena concretizzato come uno dei più importanti esempi di eccellenza nel mondo dell’hôtellerie lusso in Italia.

Ha infatti da pochi giorni inaugurato a Lavello – in prossimità delle più belle e apprezzate località turistiche della Basilicata, quali Matera e Melfi, e la zona dei Laghi di Monticchio – il San Barbato Resort Spa & Golf immerso in un parco di sei ettari nello scenario naturalistico del Monte Vulture; una proprietà unica caratterizzata da un design inedito e spazi inimitabili, dove l’ospite potrà vivere una vera e propria esperienza sensoriale.

E l’unicità, come per la nostra Tivoli, che contraddistingue tutte le realtà del San Barbato Resort Spa & Golf tra le quali il Don Alfonso 1890 San Barbato che replica in Basilicata una storia di ospitalità e di inconfondibile identità che si tramanda da oltre un secolo, di generazione in generazione. Un mondo, quello del Don Alfonso 1890, legato al territorio e alle tradizioni alimentari millenarie innovate con rispetto, che offre all ’ospite la possibilità di vivere un’esperienza di cibo ma anche di cultura e storia.
La condivisione del valore della qualità ha costituito, anche in questa struttura, il filo conduttore della scelta degli ingredienti che non ha trascurato la storia del territorio e il patrimonio locale di produzione alimentare che è tra i più ricchi e variegati d’Italia.

Grazie alle vaste zone montuose della regione è molto attiva l’attività casearia, – troviamo ottimi formaggi come il pecorino di Filiano, il pecorino canestrato, il caciocavallo podolico, la burrata – e anche la produzione ortofrutticola è fiorente – vale la pena ricordare i fagioli di Sarconi, i peperoni di Senise e un sorprendente tartufo nero -, pregiate le carni, in particolar modo quella d’agnello; ancora poco conosciuta l’offerta vinicola – imperdibile l’Aglianico del Vulture -.

Il menu del Don Alfonso 1890 San Barbato testimonia la ricchezza di questo patrimonio e ne dà numerosi esempi tra i quali merita di essere citato l’agnello Laticauda presentato in una variazione con battuto alle erbe mediterranee e aioli (salsa all’aglio, simile alla maionese). Si tratta di una carne particolarmente magra (a dispetto della coda dove si accumula il grasso), a basso contenuto di colesterolo, dal sapore prelibato.

Nella splendida e luminosissima cucina si capta l’entusiasmo che il capofamiglia Alfonso ha tramandato ai figli, Mario, maestro sicuro e discreto nell’accogliere e guidare gli ospiti, e Ernesto – primo italiano, nel 2016, a ricoprire la carica di presidente europeo dei Jeunes Restaurateurs d’Europe – abile timoniere secondo tecniche sapienti e moderne ma piglio tipicamente napoletano che “ci mette il cuore”.

Ma l’imprinting della famiglia Iaccarino non caratterizza solo il ristorante gourmet, elegante e raffinato tra marmi e tonalità soffuse di Nero, che si affaccia, attraverso una spettacolare vetrata, sulla scenografica Fontana Danzante del giardino, ma si estende anche alla Terrazza Bellavista – unica al mondo, firmata dal prestigioso partner Bellavista Franciacorta Spumanti – da dove è possibile godere di un panorama mozzafiato e che accoglie gli ospiti dal breakfast al light lunch, dagli after hour al light dinner tutti caratterizzati dalla medesima semplice eccellente naturalezza.
Del resto, altrettanto semplice e naturale, seppur inimitabile, è tutta l’organizzazione di sala e l’accoglienza riservata ai clienti.
L’estrema precisione e il grandissimo rigore di cui sono ambasciatori tutti i componenti della famiglia Iaccarino, si ritrovano anche nell’offerta wedding & banqueting che viene modulata di volta in volta secondo le richieste, e che completa l’offerta del San Barbato Resort Spa & Golf rendendola non solo davvero ampia ma, soprattutto, unica.

Vi lasciamo con il gusto di questa experience e tanta guida e ricordatevi questo viaggio vale la meta, e un po’ di colore nella vita ci vuole! Fermatevi e guardatevi vicino, ci sono bellezze anche dietro l’angolo di casa!:)

Ankle Cheap Christian louboutin Women Ron Ron Louboutin 100mm Red Black Pumps Sale Women.