Alcantara -ACI Start-up Ceremony

Alcantara: prosegue il piano di ampliamento quinquennale e inaugura il 2019 con la start-up di nuovi impianti produttivi.

Alcantara, per far fronte all’aumento esponenziale della domanda, marcia a tappe serrate per il completamento dell’espansione del sito produttivo di Nera Montoro (Terni). Per tale espansione è stato fatto un investimento da 28 milioni di euro nel 2017 e da 75 milioni di euro nel 2018. Il piano di ampliamento e il raddoppio della capacità produttiva di Alcantara (progetto IACI – Increase Alcantara Capacity Installed – Aumento della Capacità Produttiva Installata) sono stati annunciati in conferenza stampa a marzo 2017 e a settembre 2017 con la “posa della prima pietra”, mentre il prossimo 25 gennaio si terrà una nuova cerimonia dal nome “IACI Start-up Ceremony”, durante la quale l’Azienda inaugurerà l’avviamento ufficiale del nuovo impianto produttivo, risultato della prima tranche d’investimento. Questa si svolgerà in occasione della visita ufficiale di Akihiro Nikkaku, President, Chief Executive Officer and Chief Operating Officer of Toray Industries, Inc. (Japan) che, insieme al Presidente Andrea Boragno e alla presenza di istituzioni locali, inizieranno la cerimonia con il taglio del nastro.

Alcantara, contrariamente al sistema industriale italiano, non ha subito contraccolpi dalla crisi economica. Anzi ha incrementato la domanda. Nera Montoro attualmente ricopre una superficie di 450 mila metri quadrati e sono in corso la costruzione dei fabbricati el’installazione delle macchine. Sono stati fino ad ora coinvolti nell’opera di ampliamento i reparti Fibra, Feltro e Utilities PRAU.
I lavori continuano in base al programma quinquennale stabilito entro il 2023. Il completamento della prima fase dell’Expansion plan porterà nel 2019 un incremento del 15- 20% della capacità produttiva e l’aumento di produzione sarà fruibile nella seconda metà dell’anno.
Ci sono già state nuove assunzioni: dall’annuncio degli investimenti ad oggi si è passato da un totale di 482 unità a 552 con un incremento di 70 persone pari ad una crescita del 12,7%. A partire da gennaio, verranno assunte circa 20 persone in più. L’obiettivo è di arrivare entro il 2023 a circa 800 unità (+35%). Oltre agli operai saranno assunti ricercatori, processisti e tecnici specialisti in sostenibilità, sicurezza e ambiente, qualità, recupero energetico, economia circolare. L’auspicio dei vertici di Alcantara è la piena collaborazione delle istituzioni nell’agevolare la burocrazia delle autorizzazioni e che il Governo dia una mano varando degli incentivi fiscali. Il piano di sviluppo sarà ecologicamente sostenibile. Alcantara ha scadenzato una serie di passaggi nel medio e nel lungo termine: il riutilizzo degli scarti nell’ottica dell’economia circolare con progetti multinazionali ed istituti universitari e la riduzione delle emissioni di CO2. Il Presidente e Amministratore Delegato di Ałcantara Andrea Boragno afferma:«L’avviamento del nuovo impianto è un momento molto importante e simbolico per noi, è la conferma della nostra volontà di crescita, del posizionamento del brand che ci ha premiato in questi anni, nell’aver saputo generare una forte crescita della domanda di Alcantara. Al tempo stesso, poiché l’investimento ridurrà l’impatto energetico e l’impatto ambientale, Alcantara ribadisce la propria vocazione e il suo serio impegno sul fronte della sostenibilità». Questo progetto darà nuova spinta all’Azienda che nell’arco di 9 anni ha visto crescere il fatturato da 64,3 milioni di euro (2009) a 197 milioni di euro (al 31.3.2018), con una crescita di oltre il 200% con un’importante crescita soprattutto all’estero, dove Alcantara realizza il 90% del fatturato. In Italia realizza circa il 10% del fatturato, un 50% nel resto d’Europa, con una forte crescita in Giappone, Cina, Corea e Stati Uniti, dove il valore del Made In Italy è estremamente apprezzato.
Grande attenzione è data da Boragno alla ricerca sul prodotto al quale è destinato il 3% del fatturato pari a 5,9 milioni di euro. Giro d’affari stimato per la chiusura dell’anno al 31.3.2019: 204 milioni di euro. Operating profit: 50,5 milioni.

Ankle Cheap Christian louboutin Women Ron Ron Louboutin 100mm Red Black Pumps Sale Women.