RENAULT, pioneer of the future

In occasione del primo E-prix di Roma, tappa del Campionato FIA di Formula E, in programma sabato 14 aprile, Renault conferma la sua visione della mobilità del futuro

In occasione del primo E-prix di Roma, tappa del Campionato FIA di Formula E, in programma sabato 14 aprile, Renault conferma la sua visione della mobilità del futuro. Tecnologie rispettose dell’ambiente si coniugano con servizi di mobilità ed energetici innovativi, per un nuovo ruolo dell’auto in un inedito ecosistema. Pioniere della mobilità a zero emissioni, leader in Europa nel mercato elettrico, costruttore con la gamma di veicoli elettrici più completa, Renault accelera con la sua strategia la transizione a una mobilità sostenibile e la transizione energetica.
Nel DNA di Renault, innovazione e mobilità sostenibile
Nel 1898, all’inizio dell’era dell’automobile, Louis Renault si inerpicava lungo la rue Lepic con la prima auto dotata di cambio con presa diretta. A quell’epoca, 120 anni fa, si trattava di un autentico exploit tecnico, senza precedenti. È quel momento che ha posto Renault al centro della rivoluzione dei trasporti, con uno spirito di libertà e di passione dell’automobile che non si è mai smentito. Da cinque generazioni, questo spirito ispira il Costruttore ogni giorno per offrire ai clienti veicoli innovativi e al tempo stesso accessibili, soluzioni che facilitino la vita al volante della propria auto. Durante questa lunga storia, Renault ha così anticipato e accompagnato le tendenze e i cambiamenti nel mondo automobilistico.


Oggi, le nuove sfide ambientali aprono una nuova era nel mondo dei trasporti, con evoluzioni ancora più profonde, per gli utenti e per i costruttori, nella tecnologia e nel modo stesso di fruire la mobilità. Tuttavia, la visione del Gruppo Renault rimane immutata: garantire una mobilità sostenibile per tutti, oggi e domani, con veicoli a zero emissioni e con nuove soluzioni di trasporto per tutti coloro che ne hanno bisogno, che preferiscano esserne proprietari o condividerle.
Impegnata nel proporre una mobilità sostenibile a tutti, Renault, visionaria, è il primo costruttore automobilistico europeo ad aver creduto nel veicolo 100% elettrico, diventato l’emblema della strategia ambientale del Gruppo. Il veicolo 100% elettrico dimostra anche la capacità di Renault di creare innovazioni di rottura per far progredire l’automobile. Tecnologie e progettazioni avanzate che si esprimono nei veicoli di serie, ma anche in pista.
Le sensazioni dello sport automobilistico trovano una propria espressione al 100% elettrica nella Formula E, Campionato mondiale FIA di monoposto elettriche nella cui giovane storia Renault e.dams è il team più blasonato; con tre titoli, il team si è imposto come protagonista sin dal 2014, anno di nascita della serie. Partner tecnico della scuderia e.dams e title sponsor della squadra francese, Renault ha dato un nuovo volto allo sport automobilistico e accompagnato la sua sfida più importante: diffondere la mobilità elettrica nelle strade cittadine.
Renault, acceleratore della transizione verso la mobilità elettrica
Easy Electric Life: Renault è impegnata a disegnare una mobilità elettrica semplice e accessibile. In quest’ottica, la Marca della losanga ha scelto di proporre una gamma completa di modelli 100% elettrici, per soddisfare tutte le esigenze di mobilità, integrando propulsori ad alta efficienza energetica e batterie con elevata autonomia, nonché soluzioni di ricarica facili e veloci.
Renault è oggi il costruttore con la gamma più ampia di veicoli 100% elettrici:
il quadriciclo Twizy – disponibile anche in versione Cargo per le piccole consegne in ambito urbano – che ha rivoluzionato la mobilità urbana con il suo design e l’innovatività del suo concetto;
la berlina compatta ZOE, auto elettrica più venduta in Europa, (disponibile anche in versione Van destinata agli operatori professionali), che con la batteria da 41 kWh vanta un’autonomia record nella categoria, pari a 300 km WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedure);
Kangoo Z.E., veicolo commerciale elettrico più venduto in Europa, per una logistica sostenibile a zero emissioni senza compromessi di praticità e funzionalità;
il grande furgone Master Z.E, recentemente presentato, veicolo ideale per le consegne dell’ultimo miglio nei centri urbani.
Nel 2017, per il quinto anno consecutivo, Renault si è confermato leader del mercato elettrico europeo, con una quota di mercato pari al 23,8% Oggi, più di un veicolo elettrico su quattro venduti in Europa ha il marchio della losanga.


Renault è anche la Marca ad aver venduto più veicoli elettrici in Italia, dal lancio nel 2012, accompagnando clienti privati ed aziendali nel passaggio verso una mobilità più moderna, intelligente e a zero emissioni inquinanti. Circa 5.500 sono, infatti, i veicoli elettrici Renault che percorrono quotidianamente le strade italiane, fra Twizy, ZOE e Kangoo Z.E.
Per promuovere il cambiamento di scala del mercato dei veicoli elettrici, Renault si adopera per estendere il raggio d’azione della mobilità elettrica, affiancando allo sviluppo di una gamma a zero emissioni sempre più ampia e alla propria innovativa ricerca tecnologica per aumentare l’autonomia, anche la partecipazione a progetti per lo sviluppo delle infrastrutture di ricarica.
Su quest’ultimo aspetto, Renault supporta in diversi Paesi Europei progetti di installazione di stazioni di ricarica rapida lungo i corridoi autostradali ed i principali assi di circolazione. In questo contesto, ad esempio, Renault è tra i principali partner di EVA+ (Electric Vehicles Arteries), progetto di sviluppo di un’infrastruttura di ricarica veloce per veicoli elettrici lungo le principali strade ed autostrade in Italia e Austria, che prevede 200 stazioni di ricarica veloce “multi-standard” installate nei tre anni del progetto, di cui 180 in Italia, che Enel sta progressivamente installando in Italia.
Un altro progetto sostenuto da Renault è E-VIA FLEX-E, anch’esso realizzato in collaborazione con Enel, che sarà lanciato a fine anno e consentirà di sperimentare la ricarica ad alta potenza, attraverso l’installazione lungo gli assi autostradali e le superstrade di 14 stazioni di ricarica rapida tra 150 kW e 350 kW in Italia, Francia e Spagna (di cui 8 in Italia).
Il piano Drive the Future 2017-2022
Il nuovo piano strategico del Gruppo Renault, Drive the Future, prevede che da qui al 2022 il Costruttore mantenga la leadership nel veicolo elettrico, con 8 modelli elettrici e 12 modelli elettrificati. Il Gruppo si prefigge anche di lanciare 15 modelli a guida autonoma e servizi di robo-taxi.
Il futuro della mobilità sarà infatti- per Renault- elettrico, connesso e autonomo. Con la scelta di guidare o di lasciarsi guidare. Con o senza conducente a bordo. Con veicoli che non saranno più prodotti isolati ma parte integrante del loro ambiente. Con servizi di mobilità che si integreranno in città divenute intelligenti grazie alle tecnologie connesse, ai dati intelligenti e ad altre innovazioni tese a rendere più gradevole la vita in città.
Al Salone di Francoforte 2017, Renault ha svelato la sua visione della mobilità del futuro, ad orizzonte 2030, con Renault SYMBIOZ, un veicolo autonomo, elettrico e connesso che interagisce con le case e le città connesse, gli altri veicoli e le infrastrutture stradali.
Al recente Salone di Ginevra, Renault ha presentato la sua visione del futuro della mobilità condivisa con EZ-GO, un veicolo condiviso autonomo e senza conducente, con motorizzazione elettrica. Pensato per il trasporto di persone in città e nelle aree periurbane, può trasportare fino a 6 passeggeri e comporta una stazione dedicata che si integra nell’arredo urbano. È al tempo stesso un veicolo e un servizio, un tassello dell’ecosistema delle smart city che stanno costruendo insieme le autorità, le municipalità e il settore privato.



Ankle Cheap Christian louboutin Women Ron Ron Louboutin 100mm Red Black Pumps Sale Women.