Volvo V90 – il test drive

On the road tra Trani e Altamura al volante della Volvo V90, il lusso svedese è anche station wagon.

Siamo nella terra dove è stato ritrovato l’uomo più antico del mondo, Altamura, località nota anche per i palati di tutti  per il Pane di Altamura, ma in questa meravigliosa terra pugliese noi proviamo la lussuosa Volvo V90.


On the road tra scenari mozzafiato, quali le  cattedrali di Giovinazzo, di Trani e la verdeggiante campagna, piena di ulivi, guidiamo sicuri e disinvolti anche per  le viuzze delle città, un vero e proprio banco di prova, per le dimensioni e il confort del nostro testdrive.

Dovete sapere che la Volvo V90 è beneficia di un’esperienza di oltre 60 anni nella costruzione di station wagon, iniziata con la Volvo Duett, lanciata nel lontano 1953, la prima automobile concepita per soddisfare al contempo il desiderio di una guida dinamica e le esigenze lavorative degli automobilisti.


La V90 si colloca chiaramente a un livello superiore nella classe delle SW di lusso per quanto riguarda estetica, materiali e finiture, pur rispettando pienamente la vocazione di funzionalità che è tipica di qualunque vera vettura familiare.
Al primo contatto capiamo subito il profilo elevato di questa vettura e scoprirete, leggendo che il lusso è anche sicurezza…


I numeri di Volvo vanno oltre i 6 milioni di station wagon in tutto il mondo, ovvero circa un terzo del numero complessivo di veicoli venduti dalla Casa sin dalla sua fondazione nel 1927, il che ne giustifica pienamente la reputazione di eccellenza nella progettazione e realizzazione delle migliori station wagon sul mercato.


Basata sulla stessa piattaforma SPA (sta per Architettura di Prodotto Scalabile) che caratterizza i modelli XC90 e S90, la V90 è la versione SW , sviluppata specificamente dalla Casa svedese per garantire la più completa modularità.

Andiamo subito al punto. Sicurezza!
Il plus ultra, è la tecnologia del Pilot Assist, ma badate bene non è per fare un vanto, per farsi “belli”  e spiccare tra gli altri concorrenti… l’unico di fine per Volvo Cars è quello di evitare incidenti e salvaguardare la vita altrui, come sottolina anche Michele Crisci- Presidedente Am Volvo Cars Italia, durante la conferenza stampa.


Il Pilot Assist  provvede a correggere automaticamente la traiettoria dello sterzo per mantenere la vettura allineata con le linee di demarcazione della corsia a velocità autostradali fino a circa 130 km/h, senza dover più seguire una vettura che precede.

Il Sistema Pilot Assist è un ulteriore passo avanti verso la guida completamente autonoma, ma non è una guida autonoma.


Troviamo dii serie il Pilot Assist  per la V90 e  S90, inoltre il pacchetto di sicurezza standard include la rilevazione della presenza di animali di grandi dimensioni sulla carreggiata e il sistema di mitigazione dell’impatto in caso di uscita dalla carreggiata – e di connettività di classe superiore con possibilità di integrazione dello smartphone attraverso Apple CarPlay.

A bordo siamo seduti in un salotto svedese, tutto è studiato per stare comodi e le rifiniture sono di grande pregio.
Al volante è un altro mondo, la sicurezza proverbiale delle Volvo e lo spazio leggendario delle station wagon svedesi, si accompagnano a un ambiente ovattato e a un piacere di guida straordinari, grazie ai motori turbodiesel 2 litri con potenza fino a 235 Cv come la versione che proviamo che è dotata di un piccolo compressore d’aria che elimina i vuoti di potenza nelle ripartenze e riprese veloci, aggiungendo ancora maggiore sicurezza quando è necessario uno scatto veloce.
Sulla V90 si viaggia veloci e sicuri con una bella sensazione di tranquillità immersi nel silenzio e nel confort senza trascurare il design svedese che offre una bella sensazione visiva insieme al grande schermo centrale touch screen che comanda tutte le funzioni e la connettività.


La MUSICA è SPOTIFFY
Volvo Cars è il primo costruttore automobilistico a integrare a livello globale il servizio Spotify di streaming musicale , a partire da XC90, S90 e V90 già dalla prossima primavera.


Di conseguenza, non è più necessario utilizzare uno smartphone per ascoltare musica in streaming mentre si viaggia.
Per accedere al servizio Spotify sarà necessario un abbonamento Premium. Ma si potrà anche attivare un periodo di prova gratuito di 30 giorni per coloro che non conoscono il servizio. La app sarà disponibile per i proprietari Volvo in tutti i Paesi dove il servizio Spotify è accessibile. Il servizio Spotify è attualmente disponibile nelle auto Volvo anche come streaming via bluetooth o attraverso Apple
CarPlay. Tuttavia l’applicazione “native” del sistema di interfaccia Sensus di Volvo Cars presente sulle nuove XC90, di prova gratuito di 30 giorni per coloro che non conoscono il servizio. La app sarà disponibile per i proprietari Volvo
in tutti i Paesi dove il servizio Spotify è accessibile.

Altro appunto le Volvo S90 e V90 possono ricevere il nuovo programma Polestar Performance Optimisation di nuova generazione, in grado di aggiungere ulteriore piacere di guida e dinamismo al già ottimo comportamento telaistico delle due vetture, realizzate sulla base della piattaforma SPA (Scalable Platform Architecture).
Il programma di ottimizzazione Polestar di nuova generazione non si limita alle prestazioni del motore, bensí interviene sull’intero gruppo motore­cambio. Ottimizzando, infatti, la risposta dell’acceleratore, la velocità e la precisione della cambiata, insieme alle prestazioni del motore, si ottiene un nuovo livello di guidabilità attiva.


La prima versione di S90 e V90 disponibile per l’ottimizzazione Polestar è la D5, mentre la T6 seguirà a partire da ottobre 2016. Tutte le modifiche previste nell’ambito delle ottimizzazioni Polestar sono accompagnate da certificazione su emissioni e consumi. Il programma di manutenzione e le garanzie previste da Volvo rimangono invariati.
La disponibilità delle ottimizzazioni Polestar e la loro commercializzazione variano a seconda dei mercati.
Siamo saliti anche a bordo della S90, un’ulteriore dimostrazione del percorso di trasformazione seguito dalla Casa svedese.
Non è mancato il test anche al volante della nuova Volvo S90, anche lei proposta con il  sistema di guida semi­autonoma, Pilot Assist, che provvede a correggere automaticamente la traiettoria dello sterzo per mantenere la vettura allineata con le linee di demarcazione della corsia a velocità autostradali fino a circa 130 km/h, senza dover più seguire una vettura che precede. 
La S90 sarà inoltre dotata di un potente propulsore ibrido plug­in T8 Twin Engine con emissioni allo scarico
contenute, di interni fra i più lussuosi attualmente disponibili nel segmento delle berline di grandi dimensioni e di sistemi di infotainment connessi alla Rete al top di gamma.

Inoltre la S90 introduce una funzione inedita del sistema City Safety, ovvero la rilevazione della presenza di animali di grandi dimensioni ­ come ad esempio cervi, cavalli o alci ­ sia di giorno sia di notte. Questa tecnologia contribuisce a evitare una collisione attraverso un segnale intuitivo e l’attivazione dei freni.

La S90 beneficia anche del recente investimento fatto da Volvo Cars in un sistema d’avanguardia di simulazione del telaio. La S90 verrà presentata al pubblico in occasione del NAIAS, a Detroit.
Per ora è tutto e…alla prossima!




Ankle Cheap Christian louboutin Women Ron Ron Louboutin 100mm Red Black Pumps Sale Women.